Gardena House, vivez la nature !

Attualità

23/08/2013 : Le casette in legno conquistano tutti anche Renzo Piano

casette in legnoQualche tempo si è superato un traguardo difficilmente immaginabile e si è realizzato il sogno dell’architetto italiano più famoso a livello globale: Renzo Piano ha creato la casa più piccola del mondo. In 6 metri quadrati per due metri e mezzo di altezza ha creato un’abitazione nel pieno rispetto dell’ambiente. Come? Scegliendo di costruire una casetta in legno.

La micro-house di Renzo Piano non manca di nulla: è dotata di una cucina, di un bagno, nel mini soggiorno è presente un divano letto che diventa facilmente giaciglio e nella zona del tetto è possibile ricavare un vano supplementare che può diventare uno sgabuzzino o un armadio.  Proprio come le casette in legno, sfrutta la qualità del materiale naturale per poter mantenere una temperatura ottimale all’interno della casa rendendo anche salutare l’ambiente grazie al rilascio graduale dell’umidità.

La casa del grande architetto è stata addirittura accessoriata di pannelli voltaici e sistemi per il ricircolo dell’acqua rendendola addirittura tecnologicamente avanzata  e confortevole per il potenziale inquilino. Vero elogio dell’ecologia, del design e della tecnica il progetto è stato chiamato Diogene in onore del grande filosofo greco che ha ripudiato la società e ha scelto di vivere in una botte di legno a contatto con la natura.

Probabilmente la casetta di Renzo Piano rimarrà un’opera d’arte confinata in Germania nel Campus Vitra (l’azienda che l’ha commissionata) insieme ai grandi altri lavori degli architetti ma di sicuro sottolinea come l’esigenza di vivere a contatto con la natura e riscoprire materiali pregiati come il legno sia un’esigenza ancora forte nel retaggio culturale dell’uomo.

 




27/06/2013 : Vacanze in campeggio: tra bungalow e chalet

BungalowIniziano le vacanze e, come è noto, sembra proprio che questo anno milioni di italiani “tireranno la cinghia” a causa dei problemi economici. Le strutture turistiche a minor costo, in questo periodo di crisi, possono pertanto risultare appetibili. Parliamo in particolar modo dei campeggi, dove si può andare in tenda, in bungalow o in chalet. Attenzione, però, alle qualità: ricordiamo che anche i campeggi hanno le stelle, come gli alberghi, e la qualifica dipende dalla tipologia e dalla qualità delle strutture offerte.

Come avviene per gli alberghi, infatti,  la competenza in materia di campeggi è completamente demandata alle Regioni. Ci sono comunque dei requisiti minimi che devono essere rispettati per quanto attiene allo spazio a disposizione del campeggiatore e ai servizi offerti. Lo spazio minimo è di 40 metri quadrati, un bagno ogni 20 persone e una doccia ogni 30.

A questo proposito bisogna fare attenzione, perché vengono calcolati i metri quadrati disponibili per persona, nel conteggio dei quali sono incluse anche le strutture (bagni, docce, spazi comuni, ecc.), quindi i 40 metri quadrati non si riferiscono solo allo spazio necessario. Per i campeggi 4 stelle gli spazi aumentano fino a 90 mq, cosi’ come aumentano i bagni e le docce a disposizione (1 ogni 15 ), le aree comuni (fino al 30%), il parcheggio recintato e coperto (70%), le aree ombreggiate (30%), la pulizia (2 volte al giorno), ecc.

Insomma, prima di partire per un campeggio occorre informarsi. Le Regioni e le organizzazioni di categoria mettono a disposizione siti Internet con caratteristiche e foto dei campeggi. Una volta arrivati sarebbe opportuno leggere il regolamento e controllare le qualita’ del posto: se non corrisponde, reclamare e’ d’obbligo.

 




27/06/2013 : Sauna in casa, relax garantito

SaunaLa sauna è un’antichissima tradizione dei popoli del Nord Europa che ha ormai spopolato anche nei Paesi del Mediterraneo. Le proprietà e l’efficacia della sauna sono ormai note a tutti: staccare, rilassarsi, curare alcune problematiche legate alla respirazione o alla pelle. Disporre nella propria abitazione di una sauna è più economico di quanto si pensi, ma sopratutto è comodo.

Per quanto riguarda l’installazione di una sauna nella propria abitazione (sia essa vacanziera o abituale) bisogna dire che i processi tecnici sono divenuti molto più veloci negli ultimi anni grazie alle evoluzioni tecnologiche, che hanno contribuito ad adattare la sauna alle esigenze della società contemporanea diminuendo spazio, tempo e consumi. Oggi le saune risultano dotate di tutti i comfort e le case possono essere trasformate in un vero e proprio centro termale. Basta un vano qualsiasi, una veccia cantina occupata da qualche scatolone, un po’ di spazio tolto ad un locale troppo ampio, un garage o una soffitta: sono tutte ottime opportunità per godere di una salutare sauna. Da non sottovalutare inoltre che la presenza di una sauna valorizza la casa e può risultare quindi anche un buon investimento.

La tipologia di sauna che potremmo definire “classica” è quella finlandese, dove la temperatura ottimale raggiungere un valore tra 65-80°C. Il funzionamento è legato al progressivo riscaldamento di particolari pietre (peridotite, olivine-dolerite e olivine) impilate su di una fonte di calore. L’aria della sauna diventa secca, una volta riscaldata. Di conseguenza è necessario gettare dell’acqua sulle pietre in modo da ottenere un grado ottimale di umidità (10-20%) e un eventuale effetto balsamico grazie all’uso di profumi speciali appositamente prodotti. Tipicamente la pratica della sauna prevede di alternare a minuti nella sauna, dei bagni o docce in acqua fredda.

























Segui

la nostra

attualità !


Fil RSS actualités

Links

Gardena House Francia

Carrello
= 0
= 0 €
Email

Telefono
Pagamento protetto CIC